Condizioni per una ricerca più piacevole

Luoghi piacevoli e rilassanti, boschi rigogliosi, alture, prati. Andar per funghi significa tutto questo, e significa camminare a lungo su superfici talvolta difficoltose da percorrere.

I lunghi percorsi, le camminate, vengono affrontate meglio se in condizioni fisiche adeguate, magari anticipate da allenamenti. Con una conseguente ricerca più piacevole.

Per raggiungere i luoghi più impervi c’è bisogno di un passo sicuro, talvolta su pendii scoscesi o in certi attraversamenti è importante mantenere alta la concentrazione e mantenere la calma.

E’ più facile farlo se la condizione fisica ce lo permette, se abbiamo la lucidità giusta, così da evitare di farsi prendere dall’ansia, spesso foriera di situazioni pericolose.

Cercare funghi è bellissimo

Cercare e trovare funghi è bellissimo, lo sappiamo, ma come in tutte le cose ci sono delle difficoltà. Questo genere di difficoltà è però facilmente superabile con una preparazione fisica adeguata.

Anche un semplice bosco può presentare degli ostacoli, spesso per la raccolta dei funghi si lasciano i sentieri per addentrarsi in zone meno battute e più propizie alla raccolta stessa.

La sola presenza di sterpaglie, erba e foglie secche può dar luogo, anche su terreni poco inclinati, a pericolose scivolate.

Buon allenamento

Una buona capacità escursionistica ed un buon allenamento fisico vanno sempre accompagnati ad un equipaggiamento idoneo.

Un vestiario appropriato, pantaloni lunghi, scarpe da montagna comode, oltre ad un bastone, di grande aiuto nella camminata e nell’esplorazione del terreno.

Parlando sempre di abbigliamento adeguato, spesso i fungaioli si vestono in maniera mimetica per non fare scoprire le proprie zone migliori.

Attenzione però che in caso d’incidente, i colori mimetici aumentano la difficoltà di essere individuati nel bosco.

Una buona preparazione aiuta a prevenire

Sconsigliamo lo stivale di gomma, che se da un lato ripara bene dall’umidità, dall’altro non offre alcuna stabilità al piede, oltre a non aiutare su terreni scivolosi.

Abbigliamento adeguato

La protezione che può offrire lo stivale di gomma contro il morso delle vipere (evento raro) non ne giustifica comunque l’utilizzo: un pantalone lungo, con calze grosse e buone scarpe da montagna sono la soluzione migliore, contro le scivolate e contro le vipere.

Scarpe ideali per andare a funghi

Sconsigliamo fortemente l’utilizzo in montagna di pantaloni corti, per le vipere ma anche per il freddo, che in montagna può sopraggiungere piuttosto facilmente.

Nel bosco non è affatto difficile perdere l’orientamento in caso di nebbia o oscurità, specialmente in luoghi non troppo conosciuti.

Attrezzatura

Una cartina e una bussola possono risultare di grande utilità, anche se si spera di non averne mai bisogno.

Ma ci sono sono bussole da Outdoor per tutte le tasche e sono poco ingombranti, è sempre meglio averle nel tuo zaino, che avrai preparato con cura :).

Infine, ricordiamoci bene che in caso di smarrimento è consigliabile ritornare sui propri passi e riportarsi in zone già battute, fino a quando non saremo in grado di imboccare la strada di casa.